Rivista internazionale di studi gergali

ISSN: 2286-3893

ISSN-L: 2286-3893

Ro En Fr It

Rivista online ARGOTICA, No 1(5)/2016
ISSN: 2286-3893

I Maestri dell'Argot

La presenza di parole argotiche nelle conversazioni quotidiane, nei media e in campo artistico - soprattutto nella letteratura, nella musica e nei film - ha permesso che l'uso dell'argot fosse interpretato anzitutto come manifestazione del virtuosismo linguistico e della creatività lessicale. Considerato come linguaggio pittoresco, sovversivo e suggestivo, esso è divenuto da un lato il simbolo della creatività di alcune categorie di parlanti, oppure, dall'altro, è stato denunciato come espressione di una visione volgare, violenta e cupa della realtà. Tuttavia, a dispetto dell'atteggiamento positivo o negativo che si può avere nei confronti dell'argot, non si può negare che esso sia regolato da quegli stessi fattori determinanti che mantengono viva e produttiva una lingua.

La tematica di questo numero della rivista Argotica è dedicata agli "artigiani" dell'argot. Ci occuperemo sia dei creatori che hanno valorizzato il potenziale espressivo dell'argot dal punto di vista artistico - quali scrittori, giornalisti, cineasti, ecc. - sia dei ricercatori scientifici che si sono occupati di studiare i linguaggi argotici e che con il proprio lavoro hanno attirato l'attenzione sugli aspetti meno noti della formazione e dell'utilizzo delle parole argotiche.

Per approfondire l'argomento, proponiamo i due assi di ricerca seguenti, che intendono rendere più facile orientarsi nel mondo affascinante dei mastri dell'argot:

1. Poetica/che dell'argot. Questa prima proposta di ricerca è incentrata sull'utilizzo dell'argot, considerato negli effetti espressivo-persuasivi nei media o nelle creazioni artistiche come le opere letterarie, le canzoni del repertorio musicale attuale oppure ancora degli scenari teatrali e dei film.

2. L'argotologia di ieri e di oggi. Questo secondo asse tematico intende mettere in risalto gli studi scientifici dell'argot. Il contributo di studiosi di oggi e di ieri, come Alfredo NICEFORO, Jean GRAVEN, Lazare SAINÉAN, Iorgu IORDAN, Alexandru GRAUR, Albert DAUZAT, Gaston ESNAULT, Pierre GUIRAUD, Louis-Jean CALVET, Jean-Paul COLIN, Jean-Pierre GOUDAILLIER, Eric PARTRIDGE, David W. MAURER, Jonathon GREEN, Julie COLEMAN, ecc., ha avuto un impatto decisivo nell'istituire l'argotologia come branca scientifica autonoma, posta alla confluenza tra la psicologia, la sociologia e la linguistica. Tornare sulla letteratura di riferimento vuol dire rendere omaggio a questi maestri dell'argot e dare al contempo l'opportunità di riflettere sulla natura interdisciplinare degli studi consacrati all'argot.

Crediamo che l'ampiezza dell'argomento scelto stimoli la redazione di contributi innovativi, atti a restituire l'effervescenza che caratterizza quei codici che chiamiamo genericamente ARGOT.


Calendario previsto:

- 1 settembre 2016: invio della proposta di pubblicazione
- 15 settembre 2016: notifica via e-mail della valutazione della proposta inviata
- 4 dicembre 2016: invio dell'articolo
- 30 dicembre 2016: termine ultimo per la riconsegna degli articoli che necessitano correzioni e/o modifiche
- gennaio 2017: pubblicazione online del numero della rivista

Le proposte dovranno contenere:

- Nome e cognome della persona proponente;
- Affiliazione istituzionale (Università/Istituzione, Dipartimento, Centro di ricerca, altro);
- Titolo dell'articolo;
- Riassunto (200-250 parole);
- 3-5 Parole chiave;
- Bibliografia di massima (almeno cinque titoli).

Contatti utili per l'invio delle proposte:

Ioan MILICA, Responsabile del numero (per le proposte in inglese o in rumeno): ioanister@gmail.com

Laurentiu BALA(per le proposte in francese, in italiano o in spagnolo):
lbala@central.ucv.ro 

Sito della rivista: <http://cis01.central.ucv.ro/litere/argotica/Argotica_It.html>